Backindietro

Una società non può NON comunicare, anche il silenzio è comunicazione. La comunicazione è sempre più l’elemento strategico di costruzione del valore. L’identità va considerata come il perno tra pressioni esterne e comunicazione finale (immagine / reputazione). Una società non può NON comunicare, anche il silenzio è comunicazione. La comunicazione è sempre più l’elemento strategico di costruzione del valore. L’identità va considerata come il perno tra pressioni esterne e comunicazione finale (immagine / reputazione)

I benefici della buona immagine - estratto da Kennedy 1977

  • Promozione dell’immagine di impresa

  • Incoraggiare i comportamenti favorevoli nei confronti dell’impresa

  • Migliorare le vendite

  • Dare al prodotto un vantaggio competitivo

  • Attrarre azionisti

  • Attrarre risorse umane

  • Migliorare le relazioni con la comunità

  • Migliorare le relazioni con le istituzioni

  • Influenzare le attitudini

  • Creare familiarità e approvazione

  • 1

    Andare oltre la mera immagine

    Bisogna differenziare tra realtà e desiderio di apparenza dell’azienda. Dagli anni 50 ad oggi c’è stato un progressivo discostamento tra identità aziendale (Corporate identity) e immagine aziendale (Image Identity), ancora oggi con una semplice "manuale della corporate identity" spesso si pensa di appiattire il problema ad una mera problematica di "visual".
    Appare la necessità di inserire a supporto nuovi elementi a monte

    • Vision

    • Mission

    • Valori

    • Cultura

    visual
  • 2

    Le discipline in gioco nella Corporate Identity

    Distinguiamo quattro fasi che compongono una Corporate identity che viene controllata per tramutarsi in brand, dal livello più superficiale via via a uno più profondo e importante.

    Graphic Design

    Marketing

    Strategia d'impresa (Managment)

    Comportamento organizzativo

    disciplice
  • 3

    Corporate identity e Graphic Design

    Dagli anni 50 a 80 si sviluppa la credenza che la Corporate Identity sia controllabile come solo processo a monte di visual identity. La comprensione della differenza tra Corporate Identity e corporate image arriva con una progressiva comprensione della corporate image stessa "Non è più sufficiente dire che l’impresa debba fornire una buona immagine di se, ma occorre essere il più possibile specifici nel dichiarare quale tipo di beneficio si può ottenere". Kennedy 1977

    target
  • 4

    Corporate identity e Marketing

    La costruzione di un brand non può ovviamente limitarsi al controllo di brand element grafici, l'analisi e l'approccio di marketing, diventano in questo caso un prezioso ulteriore strato di analisi da cui attingere elementi di costruzione di un brand. Ancora una volta anche questi elementi per quanto utili non sono tuttavia esaustivi.

    Analisi del target audit

    Gestione del corporate branding

    Analisi del feedback

    Visione di progettazione della Corporate Identity / immagine verso l’esterno

    diagramma
  • 5

    Strategia manageriale

    Strategia con la quale l’impresa costituisce la propria identità, si può collegare al concetto di GoRel (Governo delle Relazioni). Viene definita l’identità: cosa si fa, perché lo si fa, come lo si fa, queste risposte generano l’orientamento strategico di fondo (OSF).
    Introduce il concetto di personalità dell'impresa da cui a discesa si possono estrarre

    • Comportamento

    • Comunicazione

    • Simbolismo

    presentazione strategia
  • 6

    Comportamento organizzativo

    Possiede Andamento interno e viene sintetizzato dal concetto di "Cultura". Elemento fondamentale per generare il "Gruppo". L'identità in questo caso si basa su ciò che i membri dell’organizzazione sentono e percepiscono (in modo particolare il fondatore).
    La cultura aziendale genera la personalità, il carattere dell’impresa. La cultura d’impresa è il mezzo per creare il valore intangibile interno. Dalla definizione di A. Whetten

    • Claimed central character - Le caratteristiche di essenza

    • Claimed distinctiveness - Le caratteristiche distintive

    • Claimed temporal continuity - Andamento temporale

    comportamento organizzativo
  • 7

    Struttura della Corporate Identity

    Personalità d’impresa (corporate personality)

    • Legata allo sviluppo di identità organizzativa

    Impresa Marca (corporate brand)

    • Legata allo sviluppo della identità d’impresa

    Comunicazione d’impresa (corporate communication)

    • I canali di comunicazione della Corporate Identity

    Reputazione (corporate reputation

    • Stratificazione di immagini presso i stakeholder

    struttura corporate identity
  • 8

    Struttura di Corporate Identity secondo Schmidt - 1995

    Trovaimo a seguito una serie di modellisempre più evoluti per interpretare un'impresa e tramutarla in brand, a partire dal modello di Schmidt

    Personalità

    Comportamento

    Condizioni di mercato e strategia

    Prodotti e servizi

    Comunicazione e design

    struttura corporate identity
  • 9

    Struttura di Corporate Identity secondo Balmer e Soenen - 1999

    Sulla base dell'intuizione di D. Aaker che considera la visione dell'impresa con la metafora umana, troviamo questa nuova struttura identificativa

    Anima

    Mente

    Voce

    struttura corporate identity
  • 10

    Struttura di Corporate Identity secondo l’evoluzione di Balmer - 2001

    Balmer propone un modello più complessso che tiene conto rispetto il modello precedente delle componenti di interferenza esterna, quindi lega ad elementi prettamente interni altri di ambiente.

    Strategia

    Struttura

    Comunicazione

    Cultura

    +

    Ambiente

    Stakeholders

    Reputazione

    struttura corporate identity
  • 11

    5 tipologie di identità di Corporarate Identity

    Vediamo in un ultima evoluzione la fusione dei vari modelli di analisi per arrivare a distinguere cinque diverse tipologie di identità distinte che normalmente coinvivono e interagiscono in una corporate Identity aziendale

    corporate Identity Reale, Quella effettiva denotata dagli attributi dell’azienda: prodotti, comportamenti, prestazioni

    corporate Identity Comunicata , quella generata dalla comunicazione controllata e non controllata

    corporate Identity Percepita, cCorporate Branding e Reputation; percezione e rielaborazione della comunicazione da parte degli stakeholders

    corporate Identity Ideale, il posizionamento ideale obiettivo dell’azienda

    corporate Identity Desiderata , quella creata dalla vision del leader, rielaborata dal management e strutturata diviene quella ideale

    struttura corporate identity

Perchè quando diventiamo tutti uguali diventa solo una questione di prezzo!
What Studio facciamo la differenza.

Privacy Policy | Cookie Policy

Chiudi
^
INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.