Backindietro

Cosa è la Total Corporate Communication, al di la del brand, della pubblicità, parliamo dell'intero processo di comunicazione dell'azienda rispetto a tutto l'ecosistema di stakeholder che ruotano intorno all'attività di business dell'impresa. Un'impresa comunica sempre, al di la della sua volontà, l'atto di interazione sia all'esterno che all'interno dell'azienda genera comunicazione. Il mix comunicativo dell'impresa deve essere organizzato e per poterlo fare è prima necessario distinguerlo e analizzarlo.

Total Corporate Communication tipologie

  • Comunicazione primaria - Implicita la comunicazione che avviene nell'interazione consumatore/ prodotti e comportamento

  • Comunicazione secondaria - Implicita la comunicazione che avviente tramite Messaggi pianificati (la classica corporate communication e o pubblicità)

  • Comunicazione terziaria - Implicita la comunicazione che avviente tramite Messaggi generati dall’ambiente verso l’interno (feedback di risonanza), parliamo dei rumor, del passaparola, di tutto quel compendio oggi così importante

  • 1

    Ruolo strategico della comunicazione d'impresa

    Costruire la Brand awareness cioè la conoscenza della marca/ brand

    Aiutare il Posizionamento alimentando l’immagine

    Stimolare l’atteggiamento favorevole di tutti gli stakeholders

    Costruire il patrimonio di relazioni/ reputazione goodwill

    comunicazione di impresa
  • 2

    vantaggi...

    Vantaggi competitivi

    Autorevolezza verso tutti gli stakeholders

    Customer loyality ovvero costuire la fedeltà alla marca

    Premium price ovvero il vero vantaggio competitivo che si esplica in un utile più alto o nella maggiorazione delle vendite

    vantaggi competitivi
  • 3

    effetti...

    Effetti specifici su tipologie di prodotti particolari

    Al di la del fatto che la comunicazione agisce e possiede un ruolo indispensabile per tutte le tipologie di prodotti e servizi, esistono effettivamente casi particolari in cui se non si opera con un adeguata e mirata comunicazione non è possibile pensare di ottenere risultati di crescita.

    Experience goods ovvero quei prodotti o servizi che possono venir comprati e posizionati dal consumatore solo una volta provati, pensiamo per fare un esempio alla scelta di acquisto di una specifica etichetta di vino, se non è stato assaggiato prima, se nessuno ce l'ha referenziato, di certo non lo acquisteremo se non per un motivo di estremo vantaggio economico.

    Commodities ovvero quei prodotti di cui c'è richiesta sul mercato ma non desiste una distinzione tra un offerta e l'atra tale per cui diventa solo una mera questione di prezzo, naturalmente l'esempio facile è quello della benzina laddove la scelta cade solo in base al prezzo di offerta

    effetti
  • 4

    Contenuti

    I contenuti di comunicazione precisiamo di norma rimangono sempre di tipo evocativo, anche quando l'obiettivo è specifico e puntuale su un tema dato della vita d’impresa, il focus rimane sempre evocativo.

    Quindi non lavoriamo sul denotativo (obiettivo e razionale) ma sul connotativo (emozionale, riferito).

    Ossia connotato ad un sistema di messaggi ed evocazioni molto più ampio e profondo.

    focus
  • 5

    Comunicazione istituzionale

    La Comunicazione istituzionale è probabilemente quella più importante ed efficace tra le varie tipologie di comunicazione su cui è possibile agire. Lavora sulla marca, sul brand, la comunicazione incentrata su obiettivi istituzionali è a lungo termine, è più prfonda, declina i suoi benefit su tutte le altre comunicazioni e prodotti dell'azienda. Naturalmente paga di contro lo scotto di essere più costosa e di ottenere effetti solo a lungo termine. Decliniamo questo gruppo di comunicazioni in:

    Pubblicità istituzionale

    Public affairs/ corporate affairs

    Crisis management

    Etica d’impresa

    comunicazione istituzionale
  • 6

    Comunicazione organizzativa

    La comunicazione organizzativa verte principalmente su problematiche di comunicazione interna, è la comunicazione volta a risolvere problemi di riorganizzazione, di riassetto, che disciplina la relazione e il lavoro delle parti costituenti l'impresa. Anch'essa di suddivide in:

    Strategica - Vision dirigenza, verte principalmente su l'organizzazione e la visione comune dei membri dell'impresa

    Operativa - Mission e cultura, organizza e disciplina il lavoro delle parti

    Apprendimento - Individuale e sociale, spesso utilizzata anche per organizzare la comunicazione di sicurezza aziendale

    comunicazione organizzativa
  • 7

    Comunicazione economico finanziaria

    Una comunicazione legata princiaplamente alle pubbliche relazioni e alla comunicazione con banche e partner, segue le seguenti finalità

    Esternalizzazione delle potenzialità

    Pubblicazione andamenti

    Condivisione informazioni di andamento

    comunicazione economica
  • 8

    Comunicazione di Marketing

    Questa tipologia di comunicazione possiede un termine molto più conosciuto, si tratta della classica pubblicità, la comunicazione promozionale, finalizzata cioè alla vendita. Non ostante possa sembrare la più utile ai fini della vendita va ricordato che rispetto a qualche decennio fa questa ormai appare, se utilizzata come unica forma di comunicazione, estremamente sterile ai fini della redemption. Il mercato ormai saturato da pressioni di comunicazione pubblicitaria tradizionale, ha perso interesse e risposta a questo genere di comunicazione, per ottenere risultati apprezzabili ad oggi è necessario abbinare a questa tipologia, messaggi e operazioni di forte impatto e originalità, in genere è consigliabile intraprendere comunicazioni di marketing solo dopo aver già operato investimenti in comunicazione istituzionale.

    Target di relazione

    Medium

    Contenuti di comunicazione

    comunicazione marketing
  • 9

    push
    &
    Pull

    I Modelli di relazione

    Indipendentemente dalla tipologia di comunicazione scelta è poi possibile incrociare la tipologia ad una scelta di modelli, i Modelli di relazione di comunicazione sono di tipo push e pull

    Push - classisa tipologia di comunicazione in cui il messaggio viene "spinto" verso il segmento-target tramite messaggi e visual di forte impatto in modo da attirare attenzione e interesse di questo verso il contenuto, questo è il classico modello della comunicazione di mass media, spinto in maniera generica con forte impatto e ripetizione su un pubblico generico

    Pull - questo genere di comunicazione è indubbiamento più ricercato e possiede potenzialità più sviluppate, in pratica rispetto un pubblico selezionato vengono proposte soluzioni sulla base di possibili ricerche di soluzioni già in atto, in pratica si va incontro al compratore proponendo soluzioni a bisogni già espressi, evidenti e in corso di soluzione, è il modello utilizzato da google nella sua pubblicità Adword, un modello interessante anche se di norma da utilizzare preferibilmente solo in determinate situazioni nella fase di vita di un prodotto / brand

    relazioni
  • 10

    Processo di assimilazione del messaggio

    Naturalmente il messaggio all'interno di un processo di comunicazione riveste un ruolo chiave, al di la di quale sia il mezzo e il touchpoint di riferimento, il ruolo da padrone sarà poi cosa e come viene detto. Senza entrare la momento nella dinamica della composizinoe del messaggio è bene distinguere da subito i momenti che costituiscono le fasi di metabolizzazione di un messaggio.

    Esposizione la ripetizione del messaggio in un dato mmomento su un determintao cluster di target

    Percezione capire quando si passa da vedere una comunicazione a quando ne si comprende il contenuto (un po' la differenza tra il guardare e leggere)

    Risposta una volta capito il messaggio qualse sarà il comportamento di reazione del segmento-target, (obiettivi stabiliti)
    - Non comportamentale l'interesse è concentrato su atteggiamenti non diretti, mutamento di atteggiamento, simpatia, accettazione, atteggiamenti che da soli a quel momento non cambiano nessun processo ne di certo portano ad una vendita ma difatto sono la base del cambiamento.
    - Comportamentale un cambio comportamentale è difficilissimo, come tutti gli elementi della fisica anche le persone tendono all'inerzia, operare un cambiamento richiede un enorme sforzo, quindi prima di cambiare marca di cereali, o una marca di sigarette saranno necessarie una sequenza di step intermedi, di norma proprio un azione eclatante o più semplicemente un precedente mutamento non comportamentale come quelli già accenati in precedenza.
    - Valutativa generare un approccio valutativo, naturalmente di favore richiede per forza una prova, si intende quindi che per arrivare a innescare una reazione valutativa il target debba aver già testato il prodotto offerto, (problema degli Experience goods)
    - Relazionale la costruzione di una relazione che porta poi alla fiducia con il consumatore, la famosa fidelity, la stima, il brand, una relazione di amore tra brand e consumatore.

    assimilazione del messaggio
  • 11

    Elementi del Marketing Communication Mix

    Fasi ed elemnti che possono in base alla campgnae agli obiettivi essere sviluppati all'interno di una campagna di branding

    Brand identification

    Pubblicità

    Relazioni pubbliche

    Promozioni

    Forza vendita

    Direct marketing

    Packaging

    Punto vendita

    Fiere

    Comunicazione digitale

    Viral, Tribal, Guerrilla…

    marketing result

Perchè quando diventiamo tutti uguali diventa solo una questione di prezzo!
What Studio facciamo la differenza.

Privacy Policy | Cookie Policy

Chiudi
^
INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.